Home / App / Bloccare la pubblicità su Android, Metodo sicuro al 100%!
Bloccare la pubblicità su Android, Metodo sicuro al 100%!

Bloccare la pubblicità su Android, Metodo sicuro al 100%!

Bloccare la pubblicità su Android, Metodo sicuro al 100%!

Bloccare la pubblicità su Android1. Impostazioni del browser Android: Impostazioni Sito

Dalle Impostazioni di Chrome, scegliere la voce “Impostazioni Sito”, quindi “Popup“: assicurarsi che risultino bloccati. In questo modo, sarà possibile ridurre considerevolmente il numero di quelle fastidiose finestrelle pubblicitarie che compaiono durante la navigazione.

 

2.  AdBlock Plus è disponibile anche per sistemi Android.

Milioni di utenti lo considerano un alleato irrinunciabile per la navigazione su computer e notebook, ma non tutti sanno che AdBlock Plus è disponibile anche per sistemi Android.

 

 

 

Questa applicazione è capace di bloccare quasi tutte le pubblicità su smartphone e tablet Android, anche senza eseguire il root del sistema operativo, sia sotto reti Wi-Fi sia sfruttando la connessione dati del proprio operatore di telefonia.

Bloccare la pubblicità su Android

Esistono due versioni di AdBlock Plus: AdBlock Browser (scaricabile dal Google Play Store ), che consiste come ricorda il nome in un autentico browser stand-alone dotato di tutte le caratteristiche di AdBlock, oppure il solo pacchetto apk, decisamente meno ingombrante, che permette di estendere i filtri a tutti i browser normalmente utilizzati dall’utente. In questo caso, prima di procedere all’installazione, è necessario aprire le Impostazioni di Android -> Sicurezza e attivare l’opzione “Origini Sconosciute“, che consentirà l’installazione del pacchetto (ricordarsi, subito dopo, di disattivare questa impostazione per ragioni di sicurezza).

Una volta installato Adblock Plus, aprire Impostazioni -> Reti Mobili -> Nomi punti di accesso e modificare l’APN di default, inserendo i seguenti valori:

Proxy: localhost
Porta: 2020
Dalle impostazioni, infine, è possibile selezionare quali contenuti bloccare e quali consentire (immagini, video, audio delle pubblicità, etc…).

A questo punto, salvare le modifiche e riavviare l’applicazione per liberare la cache e ripartire con le nuove impostazioni.

In questo modo, il proxy appena impostato (internamente al telefono, senza quindi appoggiarsi su proxy esterni) permetterà di bloccare, oltre alle pubblicità che si incontrano durante la navigazione, anche quelle che si trovano all’interno delle app.

In caso di problemi con l’operatore telefonico, AdBlock Plus può essere installato con la configurazione di base (senza impostazione proxy), con risultati comunque soddisfacenti e in grado di bloccare la pubblicità su Android.

3. Risparmio Dati

Per capire come bloccare la pubblicità su Android, è necessario iniziare dalle Impostazioni del browser web. Android permette di scegliere diversi browser predefiniti, tra cui il popolare Chrome.

Una volta aperto, toccare l’icona con i tre pallini verticali nell’angolo superiore destro dello schermo e selezionare la voce Impostazioni. Attivare quindi la voce “Risparmio Dati“: attraverso questa funzione, i server di Google analizzano e comprimono le pagine web prima di scaricarle sul dispositivo dell’utente, alleggerendone il peso in volume di dati scaricati.

Questo processo è utile anche per evitare di finire su siti web pericolosi, caratterizzati dalla presenza di virus, malware o a rischio phishing: se aperti, Google interromperà immediatamente la navigazione e avviserà l’utente del pericolo.

Bloccare la pubblicità su Android, Metodo sicuro al 100%!

Check Also

Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore di smartphone

Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore

Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore di smartphone Probabilmente sarà solo un fuoco …

Lascia un commento