Home / Monete virtuali / Che cos’è Ethereum e la sua moneta Ether?
Che cos'è Ethereum e la sua moneta Ether

Che cos’è Ethereum e la sua moneta Ether?

Che cos’è Ethereum e la sua moneta Ether?

Ether non è altro che una cripotovaluta, lanciata nel 2015,  supportata dalla tecnologia Ethereum.

Analogamente ai Bitcoin, Ether è un sistema basato sul blockchain. Notate però che a differenza dei Bitcoin, il cui scopo di creazione è quello di servire come moneta alternativa, Ethereum ha il vantaggio di essere utilizzata anche al fine di creare una varietà di applicazioni decentralizzate.

Da un punto di vista del trading, il focus si concentra maggiormente sulla moneta Ether, in quanto è vista e considerata dai trade come la moneta alternativa alle valute tradizionali.

L’ingresso nel mercato, ebbe inizio nell’agosto 2015, il cui prezzo iniziale di Ether era valutato intorno a $ 2,8. Come noteremo in seguito a questa guida, nei diversi approfondimenti, la moneta virtuale, ha fatto registrare un sempre maggior aumento costante della sua quotazione.

Al momento il prezzo più alto che ha fatto registrare Ethereum è stato quota $ 21,5 anche se attualmente è sceso e tutti i tarder possono negoziarlo con $ 12, seguendo una capitalizzazione di mercato di poco sopra il miliardo di dollari.

Notate bene che a differenza dei Bitcoin, Ether deve ancora consolidare il suo status come valuta importante. Questo vuol dire che il suo valore è influenzato in misura sempre maggiore da eventi immediatamente legati al suo sviluppo.

Che cosa è Ethereum?

Ethereum è definita come la piattaforma web 3.0, utile alla pubblicazione dei contratti intelligenti, creati attraverso un linguaggio di programmazione. In breve altro non è se non una piattaforma decentralizzata che gestisce i contratti in maniera intelligente.

Questo permette che le applicazioni vengano eseguite esattamente come programmato, senza alcuna possibilità di inattività, censura, frode o interferenza da parte di terzi.

Nella maggior parte dei casi queste applicazioni sono eseguite su un blockchain su misura, ovvero una enorme e potente infrastruttura globale condivisa che può muovere valore e rappresenta le proprietà dei beni. In questo modo, gli sviluppatori possono creare dei mercati, dei registri, e spostare i fondi in conformità con le istruzioni fornite in passato (come un contratto a termine) il tutto senza un intermediario o con il rischio di una controparte.

Questo progetto è nato nel 2014 divenendo una realtà crowdfunded, dalla Fondazione Ethereum, no-profit icon sede in svizzera, grazie anche al contributo di grandi menti di tutto il mondo.

Ethereum mining

Questo processo non è molto differente da quello dei BitCoin. Infatti, tale processo funziona allo stesso modo dei Bitcoin, e quindi permette di accedere a degli ETH (l’ether, la valuta Ethereum) in cambio di mantenere in sicurezza la rete.

Al momento questo sistema è ancora in fase beta, e funziona con i principali sistemi operativi Linux, Mac o Windows.

Ethereum Wallet

Ethereum Wallet, altro non è se non il portafoglio Ethereum, rappresentato da un gateway utile per le applicazioni decentralizzate sul blockchain Ethereum. Esso consente di tenere e proteggere ether cripto-attivi e altri asset creati su Ethereum, come anche la possibilità di scrivere, distribuire e utilizzare i contratti intelligenti.

Ether VS Bitcoin: differenze

Uno dei primi punti che teniamo a chiarire è che Ether non è stato creato per sostituire le valute. Questo vogliamo che sia ben chiaro! A differenza, invece, il Bitcoin è stato concepito come una forma di pagamento alternativa.

Notate bene che questa differenza a fatto si che la moneta Ether sia stata sviluppata e concepita proprio per servire gli utenti della piattaforma eToro, come un portafoglio Ethereum da utilizzare solo con le applicazioni sviluppate.

L’erogazione di Ether è illimitata

Questo concetto è molto importante, anche perchè non tutti i trader lo sanno. Mentre l’erogazione di Bitcoin è limitata, in quanto sono nati e cesseranno di esistere nel 2140. A differenza invece Ether non ha limiti massimi e la loro offerta di valuta è regolata dai suoi creatori e dai miner.

Il Bitcoin è lento

Altro grande vantaggio di questa valuta digitale rispetto ai Bitcoin è che richiede un tempo ridotto per le sue operazioni, Infatti, tutte le operazioni che sono eseguite con i BitCoin, richiedono un tempo minimo per prestazione di 10 minuti al fine di giungere al termine e quindi essere completata.

A differenza invece, le transazioni Ether vengono elaborate entro 15 secondi e ciò contribuisce alla sua liquidità e volatilità.

Proprietà

Anche in termini di proprietà i 2 strumenti sono completamente differenti. Mentre i Bitcoin, dal momento della loro esistenza sono stati minati dai primi utilizzatori, il lancio di Ether è stato finanziato in crowfunding. Questo vuol dire che la maggior parte della moneta è di proprietà di persone che l’hanno acquistata. Non è così invece per coloro che fanno trading con i BitCoin.

Questo lascia intendere anche uno spostamento dell’equilibrio a favore dei miner Ethereum entro un massimo di 5 anni.

Cosa influisce sul prezzo di Ether?

Internamente, il prezzo di Ether è determinato dal cambiamento nella piattaforma Ethereum, per altro in continua evoluzione. Questo perché deve periodicamente raggiunge delle tappe, degli obbiettivi che sono conosciute come “hard forks”, ovvero delle biforcazioni che cambiano il modo operativo della piattaforma e la rendono incompatibile a ritroso.

Che cos’è Ethereum e la sua moneta Ether?

Questo perché ogni hard fork è progettata con il fine di aumentare la stabilità e migliorare la funzione complessiva della piattaforma. Tuttavia, la terza hard fork, nota come DAO, che è stata lanciata nel giugno del 2016, aveva inavvertitamente aperto la porta a un attacco hacker. Questo aveva preso il controllo di Ether per un valore di $ 50 milioni.

Ciò aveva portato ad un crollo dei prezzi di Ether, e di conseguenza ad una perdita del 30% del suo valore. Al fine di ovviare a questo inconveniente, la piattaforma è stata modificata e si è fatto fronte all’attacco informatico. Questo ha ribaltato il risultato, e di conseguenza i prezzi sono tornati ad aumentare.

Per quanto riguarda invece le influenze esterne, ricordiamo che uno dei fattori che maggiormente influiscono sul prezzo di Ether è il Bitcoin.

Infatti, visto e considerato che il Bitcoin è la maggiore criptovaluta e anche la più popolare di ether visto e considerato che non è possibile tradarla su tutti i broker. Di riflesso quindi il suo valore si apprezza quando le altre criptovalute sono percepite come valide opzioni di investimento.

Essendo quindi che Ether è la seconda criptovaluta in termini di grandezza, questa potrà essere influenzata da tutti gli eventi che coinvolgono anche i BitCoin.

Che cos’è Ethereum e la sua moneta Ether?

Check Also

Come funzionano le microspie

Come funzionano le microspie?

Le microspie, sono dei piccoli apparecchi utilizzati per ascoltare una o più persone. La loro dimensione …

Lascia un commento