Home / Smartphone / Samsung Galaxy s10 Scheda Tecnica
Samsung Galaxy S10 Scheda Tecnica

Samsung Galaxy s10 Scheda Tecnica

Samsung Galaxy S10 Scheda Tecnica

 

Samsung Galaxy S10+ è uno dei flagship della serie Galaxy S del 2019 della casa sudcoreana. Presentato insieme ai fratelli Galaxy S10 e Galaxy S10e durante il Galaxy UNPACKED 2019, prova a portare una bella ventata di aria fresca alla gamma dopo i piccoli miglioramenti del passaggio S8-S9.

Tra le maggiori novità risultano uno schermo ancora più grande, anche in rapporto alla parte frontale, e un sensore di impronte ultrasonico integrato nel display. Andiamo a scoprire tutto di Samsung Galaxy S10+, dalle sue caratteristiche tecniche al prezzo e alla data di uscita, passando dalle immagini e dal software.

Caratteristiche tecniche di Samsung Galaxy S10+

La gamma Galaxy S del decennale è composta da tre dispositivi (Galaxy S10, S10+ e S10e), con l’aggiunta di una quarta variante dotata di modem 5G (che arriverà più avanti rispetto a questi ultimi).



Più partner

Vuoi risparmiare sugli acquisti che fai per la tua famiglia, la tua casa o il tuo tempo libero?

 

CON IMMAGINA UNA VITA PIÙ, ANCHE SE NON SEI CLIENTE GENERALI ITALIA, PUOI PROVARE IN ANTEPRIMA UNA SELEZIONI DI VANTAGGI RISERVATI AI NOSTRI CLIENTI
  • Iscriviti a Immagina Una Vita Più.
  • Potrai accedere a una selezione di vantaggi e scaricare a tua scelta 1 dei voucher sconto tra quelli disponibili, da usare per il tuo shopping.
  • Potrai scaricare ognuno dei voucher sconto Generali Italia disponibili, da usare per le tue nuove soluzioni assicurative.

Accedi

 

Per saperne di più vai su unavitapiu.generali.it

generali.it


Advertisement

Samsung Galaxy S10+ il più grande e completo dei tre. Dispone di un display molto ampio, con una diagonale da 6,4 pollici: si tratta di un pannello AMOLED Infinity-O a risoluzione QHD+ (1440 x 3040 pixel), con bordi edge e vetro protettivo Gorilla Glass 6. Grossa novità, restando sullo schermo, è il sensore di impronte ultrasonico integrato, molto atteso dagli appassionati.

Il SoC è in comune con gli altri della gamma ed è il Samsung Exynos 9820. Il supporto alle reti 5G dovrebbe arrivare solamente in una variante più costosa, attesa più avanti. Come al solito, in alcuni Paesi (tra cui gli USA) viene commercializzato con SoC Qualcomm Snapdragon, in questo caso 855.

Accompagnano il SoC 8 o addirittura 12 GB di RAM e 128, 512 GB o 1 TB di memoria interna (espandibile tramite microSD fino a 512 GB). Si tratta di passi in avanti importanti, che vedono soprattutto la scomparsa della versione da 64 GB in favore di un quantitativo “base” di 128 GB; per chi vuole esagerare, Samsung mette a disposizione persino una variante con 1 TB di storage.

Quest’anno troviamo un’importante evoluzione anche per quanto concerne il comparto fotografico composto da ben cinque sensori, tre nella parte posteriore e due in quella anteriore. Sul retro, il principale è da 12 MP con stabilizzazione ottica, apertura f/1.5, ed è accompagnato da un teleobiettivo da 12 MP (con apertura f/1.9) e da un sensore grandangolare da 16 MP, con apertura f/2.2. Sulla parte frontale, Galaxy S10+ è l’unico del trio ad avere due fotocamere, entrambe “integrate” grazie a un foro nel display: in questo caso troviamo un sensore principale da 10 MP, con apertura f/1.9, e uno secondario da 8 MP con apertura f/2.3.

Completa la connettività, con 4G/VoLTE, WiFi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, NFC, USB Type-C e porta per il jack audio da 3,5 mm. Per quanto riguarda l’autonomia, Galaxy S10+ monta una batteria da 4100 mAh, con supporto alla ricarica rapida, sia cablata sia wireless, e alla reverse wireless charging “PowerShare” (con la quale può ricaricare anche le cuffie Galaxy Buds).

Non manca Android 9 Pie con personalizzazione Samsung One UI, ma di questo parleremo più in basso, nel paragrafo dedicato al software.

Design di Samsung Galaxy S10+

Samsung Galaxy S10+ si spinge ancora più in là con la riduzione delle cornici rispetto ai predecessori, sfruttando il posizionamento della fotocamera anteriore, doppia, all’interno di un foro nel display. Una soluzione che è già stata “testata” su Galaxy A8s.

Niente notch dunque, ma limatura delle cornici superiori e inferiori e piccola porzione di display occupata dalla fotocamera, posizionata in alto a destra. Nella parte posteriore è ovviamente più presente il sensore di impronte digitali, integrato nel display. Protagonista del retro di Galaxy S10+ è la tripla fotocamera posteriore, posizionata in orizzontale come sulla serie Note.

Tre le colorazioni disponibili al lancio, Nero, Bianco e Verde. Le dimensioni di Galaxy S10+ sono di 74,1 x 157,6 x 7,8 mm, con un peso di 175 grammi (198 per la versione Ceramic).

Software e funzioni di Samsung Galaxy S10+

Al momento del lancio, Samsung Galaxy S10+ può contare sulla Samsung One UI, basata su Android 9 Pie. La nuova personalizzazione, già disponibile su Galaxy S9 e S9+, è ricca di novità rispetto alla vecchia versione della Samsung Experience basata su Oreo: forme arrotondate, parti dell’interfaccia spostate verso il basso per favorire l’utilizzo a una mano, modalità notte (che modifica i colori in base all’orario) e task manager con scroll orizzontale sono solo alcuni dei cambiamenti (qui potete approfondire).

Con la Samsung One UI sono inoltre state introdotte le gesture, che costituiscono un’alternativa alla barra di navigazione: rispetto a quest’ultima permettono di sfruttare al massimo tutto il display, senza spazio “rubato”.

Funzioni interessanti anche per quanto riguarda il comparto fotografico: possiamo trovare la nuova modalità Slow Motion a 480 o 960 frame al secondo e risoluzione Full-HD, la funzione Best Shot, che scatta la foto quando il soggetto è nella situazione migliore, il Live Focus per gli effetti bokeh, la registrazione video nel formato HDR10+, la funzione Dual Capture per la fotocamera grandangolare (per panorami più estesi) e il riconoscimento della scena grazie all’Intelligenza Artificiale.

Samsung Galaxy S10 Scheda Tecnica

Check Also

Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore di smartphone

Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore

Huawei supera Apple e diventa il secondo produttore di smartphone Probabilmente sarà solo un fuoco …

Lascia un commento